Oops...
Slider with alias anastasia not found.

ANASTASIA

L'ULTIMA FIGLIA DELLO ZAR

Da un’idea di Roberta Ferrara
Drammaturgia, Regia, Scene e Disegno Luci

Michelangelo Campanale
Coreografie Roberta Ferrara
Visuale Artists Alessandro Vangi e Raffaele Fiorella
Voce Narrante Maria Pascale
Assistente alla Regia Annarita De Michele e Maria Pascale
Assistente alla Coreografia Nicola De Pascale
Costumista Franco Colamorea
Assistente Costumista Natascia Zaccaria
Responsabile di Produzione Vincenzo Losito

 

Coproduzione

Equilibrio Dinamico Dance Company e La Luna nel Letto

In un ospedale, dopo essere stata salvata dalla morte in un canale di Berlino e dopo mesi di mutismo, una donna rivela di essere Anastasia, l’ultima figlia dei Romanov i reali che furono trucidati dalle milizie bolsceviche. Una sopravvissuta. Uno dei casi più misteriosi del Novecento.


È lei o non è lei?


Un particolare lo svelerà. Forse il colore degli occhi, la cicatrice nascosta sotto gli abiti consunti dal tempo e dalla follia. Un modo di dire, una parola segreta mai rivelata che ora passa di bocca in bocca. Il popolo la vuole, ora.


Sono io o non sono io? Lo rileverà alla memoria la sua immagine riflessa nei vetri di una finestra chiusa
al mondo, il fischio del treno perso nella neve, la musica di un carillon che improvvisamente la incanterà.


Un sogno, un ricordo o la realtà? La musica batte il tempo e il tempo scorre, fugge come un cavallo, senza tregua e lascia particelle di memoria che diventano leggenda senza tempo, che esplodono nello spazio ricreando un luogo nel quale Anastasia è intrappolata nella ricerca di se stessa.